venerdì 28 luglio 2017

Brioche e treccine dolci

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta per poter preparare delle treccine e delle brioche davvero ottime e morbide . Io invece dello strutto ho utilizzato Reolì olio di girasole e il risultato è stato davvero eccezionale .


Ora vediamo cosa ci serve :
- 500 G FARINA 00
- 50G ZUCCHERO
- 10G SALE
- 50G Reolì olio di girasole
- 250 acqua
- 25g lievito ( oppure una bustina di lievito mastro fornaio pandegliangeli uo utilizzo questa )
PER LA GUARNIZIONE LATTE E ZUCCHERO .

Per prima cosa prepariamo l'impasto in un recipiente mettere farina , zucchero , sale e burro a filo aggiungiamo l'acqua e amalgamiamo fino a quando non ricaviamo un impasto leggermente appiccicoso . Formare delle palline e disporre in una teglia con carta forno e leggermente infarinata


Lasciamo lievitare per 30 minuti dopodiché con le mani leggermente infarinate iniziamo a formare le trecce e le brioche oppure la forma che volete ..............


Lasciamo lievitare per altri 30 minuti , trascorsi i 30 minuti spennelliamo con il latte e mettiamo sopra lo zucchero . Inforniamo a forno statico per 25 minuti a 190°... mi raccomando non devono cuocere troppo altrimenti perdono la morbidezza



Belle vero ?? ...................... vi assicuro che sono anche buonissime e morbide .......

SITO http://www.reoli.it
PAGINA FB https://www.facebook.com/reoli100x100vegetale/
ISTAGRAM : https://www.instagram.com/reoli100x100vegetale/

5 commenti:

  1. Mammamia che golosità, a quest'ora poi..
    sono una tua nuova iscritta, se ti va di ricambiare io sono qui.

    http://recensioni-mamycapfini.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Anche sta volta mi hai deliziato con questa dolce e golosa ricetta . Sai che non conoscevo Reolì olio di girasole e mi hai incuriosito molto , anche perche' e' molto comodo da utilizzare , devo provarlo assolutamente !! Intanto prendo nota della tua ricetta . Un bacio e a presto !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao una validissima alternativa tutta naturale

      Elimina
  3. Addentarne una sarebbe un peccato di gola che farei ben volentieri

    RispondiElimina